RSS

---------> DIRITTO E STORIA COSTITUZIONALE DEL RISORGIMENTO
Direttore responsabile Prof. ANGELO GRIMALDI

Progetto del 1986 - 1988________________________________________________________

Progetto del 1986 - 1988________________________________________________________

Registrati e seguimi tramite e-mail

Classifica dei dieci dipinti più apprezzati dai visitatori

___Le scelte artistiche di Italo Gafà




   
Un commento critico sulla mia arte...

La realtà è fatta di mondo interiore ed esteriore. E' un "groviglio"
estremamente complesso che si configura come una sorta
di "caleidoscopio" che, per la poesia in senso lato , è sempre un
compito assai arduo da poter cogliere e dipanare.
Nelle mie ricerche pittoriche, che si protraggono ormai da diversi lustri,
vi è l’intento dello “sgrovigliamento” della matassa del reale.
Dopo anni di studi della pittura dei grandi artisti del passato,
con rivisitazioni e riflessioni di opere importanti:
la "Gioconda" di Leonardo da Vinci o il "S. Girolamo" del Caravaggio etc,
la pittura pre-Impressionista e post-Impressionista; nelle mie opere recenti
ritengo di essere approdato ad una cifra personale che si avvale di alcuni
degli strumenti stilistici che l’arte contemporanea ci fornisce,
per arrivare ad un “unicum espressivo.
Dal post-Cubismo al Futurismo e al Simbolismo, con una particolare
attenzione ai grandi Maestri: De Chirico e Jean Mirò dei periodi Metafisico
e Surreale, per una ricerca interiore; ma soprattutto la mia idea

sulla pittura  è interessata all’Espressionismo,

per certi gesti pittorici rivisitati con il linguaggio dell’Informale.

Sono presenti altresì alcuni cenni al  Simbolismo.
Osservando le mie più recenti opere, si ha modo di constatare che 
dall’intreccio delle campiture di colore, dai tagli di luce improvvisi, dalle 
specchiature geometriche e dalle righe o graffi di colore ben evidenti 
sull'intera superficie dei quadri, emergono oggetti e figure o immagini che 
corrono nei sentieri della mia memoria, inseguendo le pieghe del tempo .
Alcune mie opere vivono di una certa irruenza di caos visivo,

pur raffrenato, caos .
Però è un disordine che è anche, a suo modo, un ordine.
Inoltre, si ha modo di constatare che le stesse sono irte altresì di aspetti e di 
suggestioni diverse che ho cercato di congegnare come meccanismi 
emozionali e onirici.
La mia arte, a livello metaforico, la si può paragonare ad un’imbarcazione 
ancorata a terra ma gli elementi che trasporta in sè sono come una sorta di 
corollario storico-visivo delle passioni iconografiche che ho maturato nel 
tempo e che si richiamano,  per lo più, ai tempi arcaici.
Per realizzare ciò, mi esprimo con un percorso di colori intriso di luci e di 
ombre e/o con l’intreccio di colori graffiati, il tutto come specchio di una 
realtà virtuale, dove il motivo dominante è sempre una ricerca del senso del 
"bello" che ci viene dalla tradizione classica, in linea con un certo filone 
dell’arte contemporanea.
L’idea principe è quella di evidenziare un grande afflato onirico che tutto 
pervade e che cerco di raccontare con note non marcate ma che ridestano un 
senso elegiaco della vita, come il suono di una musica soffusa
che viene da lontano……




                                                                                                     Italo Gafà

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

___N° 36

La violinista nel museo




  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

___N° 35


I primi scontri nella battaglia del Volturno



Il dipinto sopra esposto è stato pubblicato sulla prima pagina della RIVISTA DI DIRITTO & STORIA COSTITUZIONALE DEL RISORGIMENTO, dove il pittore prof. Italo Gafa' risulta tra i componenti dello staff di Redazione.
Qui sotto, il commento personale dell'autore del dipinto:
L'aspetto poco cruento della battaglia lo si può giustificare dal punto di vista logistico come un inizio della battaglia, ed è stata una scelta oculata, poichè vi era l'intento di focalizzare in modo particolare l'attenzione su ogni singolo garibaldino con il proprio bagaglio di umanità in un contesto particolare: Uomini con nobili intenti che hanno messo a repentaglio la propria vita per far uscire definitivamente dall'immagine frustrazione "una Patria di dolore ostello".
Ho considerato il groviglio dei corpi che si scannano a vicenda come un fatto scontato e irrilevante se comparato all'intreccio delle espressioni dei garibaldini che si cimentano nell'assalto oppure meditano o si rinfrancano dalle ferite subite durante lo scontro.
Come se si aprisse all'improvviso un sipario su un dramma che sta' per iniziare.
(Un esempio di groviglio indistinto di corpi e di espressioni è palese nel dipinto realizzato dal pittore Guttuso proprio in merito ad una battaglia del Risorgimento). A tal guisa, ho ridotto l'esercito borbonico come una massa informe in procinto di dilagare. Un esercito predominante come numero di soldati. Però, vi è da sottolineare che i medesimi erano principalmente dei mercenari prezzolati e di scarso rilievo dal punto di vista rappresentativo ed umano (uomini al servizio di un usurpatore) che tristemente hanno lasciato nella loro vita una semplice impronta nella sabbia che il vento ha poi cancellato per sempre.

                                                Italo Gafà

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

OGGETTO: COMUNICAZIONE DI SERVIZIO


Si informano i gentili internauti, visitatori di questo spazio web, che è in esecuzione l'upgrade della medesima web page.

Pertanto, il website resta online indicizzabile e visualizzabile ma i relativi web services sono momentaneamente sospesi.
Per qualsiasi comunicazione, è attivo il servizio automatico di "invio del messaggio", previa compilazione da parte dei mittenti, dell'apposito form disponibile sul website di riferimento www.alassioitek.com

ALASSIO iTEK.com

Andrea Sicco
(Server Administrator)

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

Pensieri sul mare della Liguria...

Pensieri sul mare della Liguria...

Wikipedia

Risultati di ricerca

ingg. Sicco & Partners. Powered by Blogger.